EN | IT
 

home » conoscere roma » roma di notte

Roma di notte, la guida alle passeggiate notturne

Le suggestioni della notte per godersi la città in modo diverso vicino a Relais Pierret

Roma è più affascinante dopo il tramonto, visitarla nelle ore notturne può essere una buona idea per chi non ama la confusione, il caldo delle giornate estive o vuole semplicemente vedere le meraviglie di Roma con un'atmosfera ricca di seduzione. Visitare luoghi come piazza San Pietro con la sua maestosa illuminazione, il Colosseo e il foro romano frastagliati dai chiaroscuri, piazza di Spagna e la sua scalinata avvolta da romantici colori sono sicuramente esperienze da provare. Per chi è attratto da quest'opportunità, ecco alcuni spunti per visitare Roma di notte partendo da Relais Pierret:

 

Da piazza di Spagna verso il Campidoglio. Una passeggiata notturna ai fori imperiali
Un tour di Roma di notte tra le imponenti rovine di quello che fu l’antica Roma, con arrivo al Colosseo.

Una passeggiata di circa 3 chilometri a piedi, in media 40 minuti senza soste da Piazza di Spagna.

Iniziamo la nostra passeggiata partendo da piazza di Spagna prendendo via Borgognona verso via del Corso in direzione piazza Venezia, continuiamo per via del Teatro di Marcello per salire in piazza del Campidoglio. La piazza, di notte, ci si presenta in tutto il suo splendore rinascimentale, ornata con la stella di Michelangelo e la grande statua dell'imperatore Marco Aurelio. Dalla piazza ci spostiamo verso la terrazza sul Foro Romano per osservare dall'alto, grazie ad una sapiente illuminazione, le rovine di quello che fu il cuore dell'antica città. Discendendo dalla piazza per via di San Pietro in Carcere arriviamo in via dei Fori Imperiali, dove merita soffermarsi in primo luogo presso la Colonna di Traiano per poi proseguire alla volta del foro di Augusto, Nerva e Vespasiano. Terminiamo la nostra passeggiata notturna presso il monumento più famoso, l'Anfiteatro Flavio o Colosseo, unico e autentico simbolo dell'eternità di Roma che si offre in tutta la sua grandiosità arricchito da un affascinante gioco di luci.

 

Le fontane di Roma al chiaro di luna. Una passeggiata di notte tra le più famose
Roma la città delle fontane: Non c’è metropoli al mondo che ne ha così tante, una passeggiata davvero unica

Una passeggiata di circa 2,8 chilometri a piedi, in media 35 minuti senza soste da Piazza di Spagna.

Iniziamo la nostra passeggiata dalla fontana più vicina che si trova proprio in piazza di Spagna, la celebre Fontana della Barcaccia. Realizzata da Pietro Bernini e il figlio Gian Lorenzo, la fontana riproduce una barca semisommersa con decori di api e sole e simboli del pontefice Urbano VIII Barberini. Si narra che fu ispirata da una barca in secca portata dalla piena del Tevere alla fine dei cinquecento proprio in piazza di Spagna. Proseguiamo la nostra passeggiata verso quella che è considerata la più celebre fontana del mondo: Fontana di Trevi. Inaugurata alla meta del settecento, è uno dei monumenti più visitati di Roma e, come vuole la tradizione, gettare nella vasca una monetina assicura il ritorno nella città eterna. Da qui ci dirigiamo alla volta di piazza Navona, dove sono presenti tre splendide fontane: la Fontana dei Quattro Fiumi capolavoro di Bernini, la Fontana del Nettuno e del Moro. Proseguendo il nostro giro notturno ci dirigiamo verso piazza Farnese, dove sono presenti le grandi vasche provenienti dalle terme di Caracalla. Da qui terminiamo la nostra passeggiata dirigendoci in uno degli angoli più caratteristici di Roma, Piazza Mattei dove c'è la Fontana delle Tartarughe, un piccolo capolavoro progettato da Giacomo della Porta alla fine del cinquecento cui furono, in seguito, aggiunte le quattro tartarughe di Gian Lorenzo Bernini.